diversamente alleati

Comunicato 14/2018: DIVERSAMENTE ALLEATI.

DIVERSAMENTE ALLEATI

Carissimi concittadini, è il caso che voi lo sappiate prima. Così, tanto per potervi regolare meglio quando sarà.

Non fatevi ingannare dal gran numero di liste. Civiche, familiari, rionali, professionali, amatoriali. Che si presentano alle imminenti elezioni comunali. In realtà, non tutte sono in competizione tra loro. Qualcuno infatti, quando ha pensato la strategia elettorale, s’è reso conto che forse far finta di essere nemici potrebbe ripagare molto più di una dichiarazione di amore eterno.

Prima hanno discusso per trovare un ‘accordo’ politico. Ovverosia spartirsi fin dall’inizio poltrone e poltroncine. Quindi, constatato che il numero di poltroncine è tragicamente inferiore alle ambizioni dei tanti galletti e delle tante generalesse presenti sul territorio, hanno ripiegato su una separazione molto consensuale. Pronti ad un nuovo, scontatissimo, matrimonio.

Ci sono ad esempio coalizioncine che sembrano nuovissime di zecca. Piene di speranze. Che si danno un gran da fare con esperti e convegni. Poi vai a spulciare tra i nomi dei candidati. E scopri che in realtà di nuovo c’è pochissimo. Che è solo fuffa elettorale. Che di franchising si tratta. Filiali di quei partiti che hanno l’enorme responsabilità del declino inarrestabile di questa città.

Queste coalizioncine non hanno in realtà il compito di vincere. Ma solo di partecipare. Con l’obiettivo di annebbiare un po’ tutto. Prendere spunto da programmi altrui, magari. Riprendere un certo modo di comunicare e di argomentare. Perchè, lo capite bene anche voi, cari concittadini, non c’è modo migliore per confondere le acque che sembrare simili a qualcun altro. La somiglianza genera confusione. E nella confusione tutto può accadere.

Ed i soliti anagnisauri, alla fine. I campioni di quel sistema politico che vuole mantenere se stesso ed i propri affari, possono tirare un sospiro di sollievo. Perchè saranno coloro che metteranno insieme tutte le bricioline. Occuperanno tutte le poltroncine. E ricominceranno a fare i loro interessi, come hanno sempre fatto. E Anagni deperirà un po’ di più.

Cari concittadini. Se il vostro sport preferito è far finta di non vedere. Non capire. Non sapere. Se vi piace mantenervi fedeli alla tradizione, ed anche stavolta siete disposti a farvi prendere in giro per avere la libertà di pentirvi e lamentarvi a partire dal giorno seguente le elezioni, allora fate pure. Continuate a votare gli anagnisauri. Continuate a dare fiducia a coloro che sono i responsabili dei disastri dei quali vi lamentate ogni giorno. Da anni.

Ma se invece vi siete proprio stufati di essere trattati da sudditi. Se non sopportate più di essere derisi ed ingannati dalla solita politica capace solo di inventarsi qualunque cosa, anche le coalizioncine, solo per mantenere intatti i propri interessi. Ecco. Se davvero avete voglia di cambiarla davvero, Anagni, finalmente.
Allora cambiamola insieme questa.

#cambiamoladavvero! con Fernando Fioramonti Sindaco

Condividi