Multipiano San Giorgetto “’Sti conti non tornano”

Comunicato 45/2018: Multipiano San Giorgetto “’Sti conti non tornano”

Multipiano San Giorgetto "’Sti conti non tornano"

Multipiano San Giorgetto “’Sti conti non tornano”

Una delle principali condizioni di disagio per gli anagnini, di ardua risoluzione a quanto pare, è trovare parcheggio per la propria auto.

Per questo, in tempi non sospetti, abbiamo censito tutti i posti auto disponibili nelle aree del Centro storico e sub urbane dei parcheggi cittadini.

Ci stavamo proponendo per amministrare questa città e l’esame del territorio era, ed è, il punto di partenza per elaborare le nostre idee per Anagni, Città d’Arte.

Il nostro impegno si è tradotto in soluzioni contenute nel nostro programma elettorale, presentato in diversi incontri tematici, uno dei quali incentrato proprio sul Centro Storico quale punto focale di rilancio economico e sociale di una città definita “d’Arte”, che affidi dunque la propria identità culturale all’arte intesa come punto nevralgico di aggregazione e volano per l’economia.

Da qui l’esigenza di eliminare dal centro i veicoli in transito e sosta, creando posti auto fuori le mura in contesti sicuri, a norma e fruibili a tutti.

Ma torniamo ai numeri.

Come detto, nei mesi di Marzo e Aprile 2018, abbiamo confrontato la dotazione infrastrutturale con la richiesta effettiva di posti auto, analizzata nelle fasce orarie 10-12, 17-19 e 21-23 nei giorni feriali di martedì e venerdì: giorni e orari che rispecchiassero il più possibile le abitudini ordinarie.

Estrapolando i dati per le zone analizzate questi sono i risultati: in rosso sono indicati i posti auto oggi fruibili al multipiano S. Giorgetto e il numero di posti realizzati in Piazza Innocenzo III per fronteggiare “l’emergenza”:

Di seguito tabella e dati.

Come risulta evidente, e la matematica fortunatamente non è un’opinione, l’unica zona ad avere un saldo negativo era al tempo del censimento e rimane tutt’oggi Via Onorato Capo, ma dobbiamo anche evidenziare che, a causa delle condizioni pessime nel quale versava e versa tutt’oggi, il multipiano San Giorgetto era già da tempo sotto utilizzato.

Lo stato di degrado della struttura è ormai noto e sotto gli occhi di tutti ma, ciliegina sulla torta, quello che non tutti sapevano e che è venuto a galla solo recentemente è la mancanza del piano di prevenzione incendi, fermo al 2010, tralasciato da 8 anni e dimenticato da ben tre amministrazioni. A tal proposito ringraziamo il consigliere di minoranza che, con un esposto agli organi competenti, ha voluto tutelare la sicurezza della cittadinanza, fattore insindacabile e diretta responsabilità del primo cittadino.

L’elenco dei nomi di chi ha dimenticato, sarebbe bello lungo ma a noi non interessa star qui a puntare il dito. Ci interessa invece che le cose vengano fatte bene ed in tempi relativamente brevi.

Fatta questa premessa ed alla luce dei numeri evidenziati, non ravvediamo alcuna emergenza che giustifichi la realizzazione, seppur momentanea, di nuovi parcheggi in Piazza Innocenzo III lato cattedrale, voluta dal Sindaco e avallata da tutta l’amministrazione, le cui ragioni ci appaiono del tutto arbitrarie e indubbiamente politiche.

L’operazione, a nostro avviso, ha creato solo lo spostamento delle macchine parcheggiate al multipiano nel più comodo “neo-parcheggio” di Piazza Innocenzo III. Quali sono le esigenze dei residenti? Dalla tabella i posti auto utilizzati dai residenti sono desumibili dalla colonna relativa alla fascia oraria 21-23.

Quindi Sindaco, comprendiamo che il Suo ruolo è complesso e che è impossibile accontentare tutti ma se, come dichiara, punta alla rivalutazione del nostro immenso patrimonio artistico, indichi alla cittadinanza le date dei lavori programmati al multipiano così da rassicurare tutti.

 Piazza Innocenzo III è una delle bellezze più suggestive della nostra città e attualmente è deturpata per vostro volere.

Noi la rivogliamo libera perché

…. ‘sti conti non tornano!!!

Stella Andreini e Luigi Di Lorenzo attivisti del Meetup Anagni 5 Stelle

Condividi