Il Genio Civile risponde all'esposto sul muro in Vicolo San Michele

Comunicato 48/2019: Il Genio Civile risponde all’esposto sul muro in Vicolo San Michele.

Il Genio Civile risponde all'esposto sul muro in Vicolo San Michele.

Il Genio Civile risponde all’esposto sul muro in Vicolo San Michele. Ricordate l’esposto riguardante il muro di San Michele fatto dal Meetup Anagni 5 Stelle il 19 Dicembre scorso? (link esposto)

Eravamo in clima natalizio, e probabilmente a molti é sfuggito. 

In questi giorni ci é giunta la risposta da parte del Genio Civile di Frosinone che chiede all’amministrazione comunale di verificare la regolarità delle opere realizzate, come da noi contestate nella segnalazione. 

Ma facciamo un passo indietro per avere un quadro completo della situazione: analizzando la documentazione reperita a seguito di regolare accesso agli atti presso l’archivio dell’Ufficio Tecnico comunale, abbiamo notato l’assenza del Certificato di Collaudo Statico delle opere di messa in sicurezza del muro, adempimento obbligatorio anche nel caso di lavori realizzati con la procedura di “Somma Urgenza”.

Il Genio Civile, ufficio preposto al deposito di tutte le pratiche edilizie inerenti lavori strutturali, ha le nostre stesse incertezze!

Infatti chiede all’amministrazione comunale di fare tutti gli accertamenti per verificare l’esistenza di possibili irregolarità e di fornire, perciò, tutta la documentazione riguardante i lavori eseguiti sul muro in Vicolo San Michele, a partire dal possesso delle obbligatorie autorizzazioni sismiche.

Ricordiamo ancora che dal 2012, a garanzia della trasparenza, tutte le pratiche edilizie vengono inviate al Genio Civile tramite una piattaforma web, oggi denominata OPENGENIO, per cui è singolare che la pratica autorizzativa e il relativo Collaudo Statico delle opere realizzate nel 2014 non siano rintracciabili.

pastedGraphic.png

Auspichiamo che il nuovo delegato ai lavori pubblici, o nelle more della sua designazione il Sindaco Daniele Natalia, possa rispondere ai cittadini, circa l’esistenza o meno delle dovute autorizzazioni che hanno permesso alla precedente amministrazione di liquidare i lavori di messa in sicurezza e soprattutto di far rientrare nelle proprie case i residenti della zona che erano stati allontanati a salvaguardia della propria incolumità.

Vogliamo essere franchi, continueremo a seguire la vicenda con molta attenzione.

Il Meetup Anagni 5 Stelle.

La lettera di risposta del genio civile al nostro esposto

Condividi