Deriva sociale e politica

Comunicato stampa 2/2018 : Deriva sociale e politica di Anagni

Alla deriva sociale e politica che attanaglia la nostra città da tanto tempo, ormai ne siamo convinti noi insieme a tutti i cittadini di Anagni, bisogna aggiungere anche un’altra deriva: quella di tipo culturale. Nella fattispecie, quella di tipo giornalistico. Perchè, cari concittadini, dovreste cominciare a farvi la domanda su COME Anagni è stata raccontata, da alcuni almanacchi che gironzolano fuori e dentro il web, la realtà di questa città.

Succede, ad esempio, che uno di questi almanacchi decida di raccontare vicende che riguardano il meetup anagni5stelle. Il grande professionista che ha “curato” il racconto lo ha fatto in maniera davvero impeccabile. Talmente impeccabile che NON ha ritenuto necessario interpellare i protagonisti principali citati (con nome e cognome) negli eventi narrati, ai quali rivolge interrogativi che rimangono senza risposta, ovviamente, perchè il grande professionista s’è guardato bene dal rivolgerli ai diretti interessati.

In aggiunta, tanto per ristabilire un minimo di correttezza informativa, comunichiamo ufficialmente che il dottor Fernando Fioramonti non ha ottenuto 2200 voti alle recenti regionali del Lazio, come scritto dal grande professionista. Ma, esattamente, 2447 preferenze. Dato ufficiale disponibile nelle tabelle del ministero degli interni. Era sufficiente consultarlo, naturalmente, ma evidentemente il grande professionista NON ha ritenuto necessario informarsi prima di informare.

Inoltre, sempre con lo stesso, sereno e divertito spirito che è bene usare nei confronti dei grandi professionisti, facciamo notare che la riunione nella quale il dottor Fernando Fioramonti è stato eletto candidato sindaco del meetup anagni5stelle è stata trasmessa in streaming (ossia in diretta televisiva), e quindi pubblicata in modo permanente sul web. Se il grande professionista avesse trovato il modo di dedicare una pur minima parte del suo prezioso tempo a visionarla, avrebbe constatato che i partecipanti non erano «otto persone».

Ecco. E’ questo il modo col quale certi almanacchi hanno raccontato Anagni in questi ultimi anni. Come se questa città fosse un circo del quale fosse possibile dire tutto ed il contrario di tutto così: senza pensarci, senza attenzione. Senza “cura”. Senza rispetto.

E’ proprio perchè noi invece Anagni la amiamo per davvero, che vogliamo rispettarla. Comportandoci pubblicamente ed alla luce del sole nello stesso modo col quale ci comportiamo in famiglia, nei posti di lavoro, insomma dove si svolge la nostra vita quotidiana.

Per questo motivo, adesso, impegnatissimi come siamo a costruire un percorso di possibile futuro per questa città, non abbiamo tempo da dedicare a polemiche dettate da un unico fine: tentare di arrestare il solo ed autentico vento del cambiamento, rappresentato dal meetup anagni5stelle. Sfruttando tutti gli improvvisati alleati che si riuscirà ad incontrare per strada.

Lo sappiamo già. Tenteranno di fermarci in ogni modo. Usando tutti i disperati mezzucci che riusciranno ad escogitare. A noi tutto questo non interessa minimamente. Andiamo avanti per la nostra strada. Per il futuro di Anagni. E ricordiamo a tutti i cittadini che il meetup anagni5stelle è fatto da uomini, donne, giovani ed anziani che vivono in mezzo a noi. Che girano per le nostre strade. Entrano nei nostri negozi. Sono persone normali che non hanno niente di più di nessun altro. A parte il coraggio di voler partecipare in prima persona al cambiamento. Mettendoci la faccia, certo. Ma sopratutto il cuore. La passione. La volontà. Le idee.
E’ questo l’unico professionismo che ci interessa.

Meetup Anagni 5 Stelle.

Condividi